Il progetto

Il progetto formativo “Educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità” si propone di introdurre negli Istituti scolastici dei percorsi di sensibilizzazione-informazione, rivolti agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, sui temi della educazione alla cittadinanza, alla legalità e alla conoscenza del diritto.

Il progetto offre ai ragazzi degli strumenti di conoscenza finalizzati ad una gestione e determinazione consapevoli dei propri comportamenti e delle relative conseguenze ed agli adulti (Insegnanti e Dirigenti Scolastici) strumenti e supporto per intervenire, in un’ottica di prevenzione primaria, nella rilevazione precoce ed adeguata del rischio di illegalità commessa e/o subita dai ragazzi.

Parlare di prevenzione primaria, in ambito sociale, significa parlare di un lavoro mirato alla promozione del benessere sociale tramite la costruzione di interventi che favoriscano ed accompagnino una crescita personale sana e responsabile.

La scuola, in questa ottica, rappresenta uno degli spazi istituzionalmente deputati alla formazione del senso civico, all’ascolto dei bambini/ragazzi ed alla costruzione di buone prassi di intervento per prevenire il disagio minorile, oltre ad essere il luogo privilegiato di incontro tra il mondo degli adulti e quello dei soggetti in età evolutiva.

L’obiettivo generale del progetto “Educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità” è quello di mettere in atto una serie di interventi integrati, coinvolgendo tutti gli attori protagonisti all’interno dell’organizzazione scolastica e basandosi su un concetto di intervento di tipo esperienziale.

Gli elementi più rilevanti che contraddistinguono il Progetto sono la proficua collaborazione tra Avvocati, Magistrati e Psicologi e la modalità con la quale si intende avvicinare gli studenti al mondo delle Istituzioni (in particolare a quello dell’amministrazione della giustizia) nella ferma convinzione che, per parteciparli ad una piena consapevolezza dei diritti/doveri della persona, i ragazzi si debbano sentire parte-attiva di un Sistema che pone i propri fondamenti di democrazia e di civile convivenza sulla necessità che ciascuno compia il proprio dovere, anche denunciando fatti-reato che lo hanno coinvolto o di cui siano venuti a conoscenza.

A tale fine, la simulazione di un processo in cui prendere parte attiva nei ruoli processuali di imputati, vittime, testimoni e giuria popolare o nel coadiuvare Magistrati e avvocati nelle parti di giudici a latere e praticanti avvocati si dimostra una modalità adeguata ed efficace.

Le aree tematiche da trattare unitamente ai ragazzi, oltre a quelle già individuate nell’anno scolastico 2016/2017 (la violenza nelle relazioni affettive, i reati informatici, i reati sessuali on line contro i minori, la violenza tra pari: bullismo e cyber bullismo ed i reati contro i minori nella famiglia) sono le varie forme di violenza che coinvolgono i giovani, con l’obiettivo finale di offrire ai ragazzi ed agli operatori della scuola strumenti adeguati a riconoscere, definire ed intervenire nelle situazioni di rischio per il minore.

Al fine di garantire stabilità e continuità al Progetto, è stata costituita dagli Avv. Samantha Luponio, Marzia Cicchiello, Riccardo Luponio e Ervin Rupnik l’Associazione onlus “EDUCAL”, istituita senza scopo di lucro, libera, apartitica e aconfessionale, che si propone di organizzare iniziative formative, didattiche ed informative aventi ad oggetto la sensibilizzazione alla legalità e la valorizzazione della responsabilità civile e sociale in ogni contesto socio-culturale, in un’ottica di valorizzazione della cultura e dell’educazione alla legalità, con un approccio professionale di analisi e prevenzione di comportamenti antisociali e di disturbo che possa scongiurare un avvicinamento dei giovani verso ambienti e fenomeni illegali.

L’attività dell’Associazione riserva particolare attenzione alle tematiche che involgono i giovani e si articola nelle seguenti grandi aree di intervento: progetti destinati alle istituzioni scolastiche; progetti formativi/informativi su temi di impatto economico-sociale rivolti a soggetti privati e istituzioni pubbliche, incluse le Università, anche nella forma di master e workshop; studi e ricerche economiche e sociali; attività di relazione con la pubblica amministrazione ed il mondo istituzionale; ogni ulteriore attività connessa e/o collegata alle precedenti.

L’assemblea dell’associazione culturale EDUCAL ha deliberato di nominare, quali Soci onorari il Prof. Luigi Cancrini, la Dott.ssa Maria Teresa Spagnoletti ed il Prof. Avv. Alessandro Cassiani, oltre ad un Comitato scientifico composto da Magistrati, Avvocati e Psicologi, selezionati per il proficuo impegno profuso nel progetto “Educazione alla Cittadinanza attiva e alla Legalità” (anno scolastico 2016/2017), oltre che per la rinomata competenza professionale sulle tematiche affrontate e che verranno riproposte con il progetto destinato ai prossimi anni scolastici.